Surplus-OA

OAdOR - Open Archive di Ortopedia e Reumatologia >
Community >
A.O. Istituto Ortopedico Gaetano Pini >
Conference Papers >

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10279/279

Autori: Salmaso, Alessandra; A.O. Istituto ortopedico Gaetano Pini - Centro di Reumatologia Pediatrica - Università degli studi di Milano
Gerloni, Valeria; A.O. Istituto Ortopedico Gaetano Pini - Milano.
Biggioggero, M.; A.O. Istituto ortopedico Gaetano Pini - Centro di Reumatologia Pediatrica - Università degli studi di Milano
Teruzzi, Barbara; A.O. Istituto Ortopedico Gaetano Pini - Milano.
Pontikaki, Irene; A.O. Istituto Ortopedico Gaetano Pini - Milano.
Gattinara, Maurizio; A.O. Istituto Ortopedico Gaetano Pini - Milano.
Fantini, Flavio; A.O. Istituto ortopedico Gaetano Pini - Centro di Reumatologia Pediatrica - Università degli studi di Milano
Original title: L’”outcome” nell’Artrite Idiopatica Giovanile (AIG) nell’età adulta in un centro di riferimento terziario
Titolo: Juvenile Idiopathic Arthritis (JIA) in adulthood in a tertiary reference centre
Abstract: L’outcome dell’Artrite Idiopatica Giovanile (AIG) è stato un argomento intensamente studiato negli ultimi anni: i dati disponibili mostrano un declino negli anni della percentuale di pazienti con disabilità fisica grave, tuttavia la percentuale di pazienti che entrano nella vita adulta con la malattia ancora attiva non sembra essere diminuita. La nostra casistica analizza 79 pazienti sottoposti alle seguenti valutazioni: HAQ, SF36, conta delle articolazioni attive, VAS (0-100) per il dolore, per la valutazione della salute globale da parte del paziente e del medico, valutazione radiologica. Questa casisistica hospital-based presenta chiaramente un bias di selezione verso i casi più gravi, ma sottolinea l’importanza di questa patologia anche in età adulta, confermando la necessità di un trattamento più aggressivo e tempestivo, per migliorare l’outcome nel prossimo futuro
English abstract: Health outcomes in JIA have been actively researched in the last decade: a diminished frequency of severe physical disability has been shown; however, patients who enter adulthood with active disease do not seem to be decreased. Our hospital-based study, that analyzes 79 patients assessed with HAQ, SF36, active joint count, VAS (0-100 mm) for pain, patient and physician global health assessment, radiological evaluation, shows a selection bias toward the most serious cases, but underlines the importance of JIA still active in adulthood, confirming the need of a more aggressive and precocious treatment, to improve outcomes in future
English Mesh: Arthritis, Juvenile Rheumatoid
Outcome Assessment (Health Care)
Data: 2007
Meeting: VII Congresso Nazionale del Gruppo di studio di Reumatologia pediatrica della Società Italiana di Pediatria, Milano, 13 settembre 2007
Citation: Atti VII Congresso Nazionale del Gruppo di studio di Reumatologia pediatrica della Società Italiana di Pediatria, Keyword Europa, Milano, 2007
InConference Papers
Conference Papers

Full text:

File Descrizione DimensioniFormatoConsultabilità
Outcome_Salmaso.pdfPost print - Italian language105,36 kBAdobe PDFVisualizza/apri


Tutti i documenti archiviati in OAdOR sono protetti da copyright. Tutti i diritti riservati.




 

  ICT Support, development & maintenance are provided by CINECA. Powered on DSpace SoftwareFeedback CINECA